La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Libera circolazione delle merci all'italiana
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Dopo anni di propaganda mediatica sulla globalizzazione e la libera circolazione delle merci, ecco la realtà italiana.

Il 23 Aprile 2019, dopo aver passato più di un anno senza un telefono decente (sono tutt'ora disoccupato) ho ordinato uno smartphone economico su un grande marketplace, ben sapendo che il tempo di consegna medio verso l'Italia è di un mese, ma questo non è un problema.

Il telefono, spedito da Hong Kong, è arrivato in Italia in meno di un mese, presso il CMP di Roserio, provincia di Milano.

E lì è rimasto fermo per quasi DUE MESI.
Ho potuto infatti averlo in mano il 22 Luglio 2019.
Dopo un mese e mezzo che il tracking indicava l'arrivo a Roserio, ho cercato e trovato un numero di telefono cui chiedere info (scoprendo così che il CMP di Roserio è famigerato da quasi 20 anni).
L'impiegata mi ha risposto che mi dovevano mandare un modulo di sdoganamento da compilare e rispedire, cosa che poi ho fatto.
Nel modulo ho dovuto indicare la descrizione dell'oggetto (ma era già prestampata come "smartphone") e il valore preciso (ma era già prestampato come 70 EUR, poco meno del valore preciso di 70.54 EUR).
Al modulo di sdoganamento era poi allegato un secondo modulo da sottoscrivere per dichiarare che il pacco non contiene strumenti di tortura, pellicce di animali, prodotti derivati dalla foca (no, non è uno scherzo), e altri deliri simili...
E, ovviamente, ho dovuto pagare pizzo e riscatto allo stato italiano: diritti doganali e postali per un totale di 30.52 EUR, ben il 43% circa del costo del telefono (che comprendeva le spese di spedizione).

Al CMP di Roserio altri malcapitati attribuiscono anche fatti più gravi, quali ritardi da 9 a 12 mesi, la sparizione dei loro pacchi, furto di parte del contenuto, etc.
Nel mio caso, mancavano solo due i due sigilli adesivi circolari all'esterno della scatola, segno che il contenuto è stato comunque manipolato presso il CMP (e non posso così escludere che mi abbiano anche flashato nel telefono uno spyware, di tipo forensics, non-detectable).

Sono passati più di 30 anni dall'inizio della diffusione dell'E-Commerce, ma il sistema italiano è rimasto fermo alla prima metà del XIX° Secolo.
La Cina è vicina, l'Italia invece è sempre più lontana dalla Civilizzazione.

In cambio delle tasse, ho sempre ottenuto solo soprusi, reati, disservizi, e ulteriori soprusi e reati, compresa la totale mancanza di privacy dentro casa mia, sorveglianza per avere subìto reati da una guardia di finanza e da un pubblico ministero felsineo colluso, diffamazione, persino minacce con un'arma da fuoco, un'aggressione, e la perdita del lavoro.
L'Italia non ha alcun futuro, nè lo merita.