La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Problemi di vicinato
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Salve, avrei bisogno di un'informazione. Abito in una palazzina di 6 appartamenti, io e la mia famiglia al primo piano e una famiglia con due bambini piccoli (6 e 4 anni) sopra di noi.
Premettendo che lo stesso costruttore (padre dei due bimbi), ha ammesso che le solette tra un appartamento e l'altro sono state tenute sottili (7 cm), perché al tempo "andava di moda", il problema è che si sente ogni parola e piccolo rumore degli altri inquilini.
Questi genitori non riescono a badare ai figli, bambini che giocano a pallone, ballano, saltano, urlano, si lanciano dai divani, da quando si svegliano fino alle 11 passate di sera (e anche più).
Abbiamo provato a fare capire il problema ma non abbiamo risolto nulla, abbiamo parlato col nostro padrone di casa (siamo in affitto), con l'amministratore, con l'agenzia che ci ha fornito l'appartamento, ma nulla.
Siamo anche andati dai carabinieri e la risposta è stata: "Se sono bambini minori non possiamo fare niente".
La mia domanda è ma se anche nel regolamento c'è scritto che i genitori sono responsabili del comportamento dei minori, non esiste una legge a cui noi ci possiamo appellare per farci rispettare? Grazie

Avv. Ivana Consolo

Gentile utente, di recente stanno moltiplicandosi le cause intentate per ottenere un risarcimento danni per rumori molesti in condominio o in contesti di comproprietà a vario titolo. Contestualmente, si moltiplicano le pronunzie che, esaminate tutte le circostanze, riconoscono come meritevoli di accoglimento le doglianze dei "molestati" dai vicini rumorosi.
Indubbiamente, la presenza di bimbi piccini, è di per sé una sorta di "scriminante" ... ma se i rumori superano la normale tollerabilità, o si protraggono oltre orario, un formale richiamo ai genitori, con tanto di preannunzio di possibile richiesta di risarcimento danni, è una via percorribile.
Già inviata raccomandata all'amministratore, e già passati dai carabinieri che ci hanno solo consigliato di arrangiarci a chiamare una ditta che rileva i decibel. La polizia potrebbe rispondere in maniera diversa? Seconda cosa, il fatto che io stia accusando problemi di salute derivanti da questa situazione, può essere usata come "minaccia" di querela?