La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Disdetta contratto di locazione per disagi dovuti a difetti vari dell'appartamento.
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Buongiorno a tutti e piacere,
mi sono appena iscritto e desidero condividere e richiedere consiglio sulla mia "avventura" in un appartamento che ho preso in affitto a Roma.
Con la mia compagna siamo entrati in questo appartamento a metà febbraio. Quando siamo andati a visitare l'appartamento, non ci è stato possibile controllare bene che fosse tutto funzionante, in quanto erano in corso lavori di ritinteggiatura in tutte le stanze.
Eravamo a conoscenza di alcune cose da ripristinare tra cui infissi e serrande e ci è stato assicurato dal locatore che tutto sarebbe stato perfettamente funzionante per la data stabilita di ingresso in casa. (l'appartamento si presenta ammobiliato)
Bene...
Al momento del nostro ingresso, abbiamo riscontrato che una serranda non era stata sostituita e non si chiude tutta e un'altra scendeva storta e si tirava su con fatica. Inoltre, cosa constatata anche dal locatore, il top della cucina era da sostituire (a detta sua è stato ordinato e dovrebbe arrivare entro fine marzo).
Con il passare dei giorni si presentano le problematiche più disparate:
Forno che non funziona (riparato ieri, dopo un mese)
Caldaia che perde pressione, nonostante i molteplici interventi del tecnico
trasudo di acqua dal rubinetto della cucina
Ad oggi la serranda che non si chiude si trova ancora nello stato in cui era.
Ometto altre cose che sono state riparate (citofono, altra serranda, rubinetto in giardino che perdeva).

Ovviamente ho sollecitato più volte degli interventi per risolvere, il locatore risponde che non era a conoscenza di questi problemi perchè gli inquilini precedenti hanno maltrattato la casa e non segnalavano le cose che non andavano e che più che chiamare operai e tecnici non sa cosa fare (ripeto mi era stato garantito che per la data della stipula del contratto sarebbe stato TUTTO a posto).

Il contratto è un transitorio che scade a fine agosto, per la disdetta servono 60 giorni.

Tutti questi difetti, ripeto, non riscontrabili prima del nostro ingresso, ci stanno causando dei disagi, in quanto non possiamo godere a pieno dell'appartamento, senza contare le continue visite di tecnici, che non risolvono nulla!!!
Oltretutto la mia compagna è freelance e lavora da casa, tutto questo trambusto causato dal viavai di operai la costringe a perdite di tempo e di conseguenza ritardi nel suo lavoro, mentre a me sta costando ore di permesso sprecate.

Chiedo un consiglio a chi è più esperto di me: per questi vizi è possibile richiedere il recesso immediato del contratto? Qualora non volessi recedere immediatamente (non saprei dove potremmo andare a vivere), questi vizi che si protraggono, costituiscono grave motivo per la disdetta?

Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto e mi scuso se ho postato nella sezione errata e per la lunghezza del post!