La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Diffamazione o calunnia?
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Buongiorno. Vorrei esporre un problema avvenuto tramite invio di documentazione tra il mio legale di fiducia e quello della mia ex compagna. In questa relazione è nata una fantastica bimba che ormai ha quasi 4 anni, dopo un faticoso accordo raggiunto in passato, mi sono visto costretto a chiedere alcuni cambiamenti a causa del mio cambiamento lavorativo. Durante le richieste del mio legale di evitare di nuovo una sentenza ma di trovare un accordo tra le parti sono stato attaccato in più occasioni dalla mia ex compagna. Fin lì tutto nella norma, ma il problema che mi ha veramente fatto del male arriva da una affermazione dell'avvocato di controparte dove dichiarava che in una specifica situazione portai mia figlia febbricitante dalla madre presso un albergo a notte inoltrata, e che in quell'occasione era presente lei come testimone e che questo fatto metteva in discussione la mia capacità genitoriale. Avendo preso nota della data ho scaricato i messaggi inerenti a quei giorni. Ed è emerso che avendo udienza in tribunale il giorno successivo mi accordo già nel pomeriggio con la mia ex compagna per decidere chi sarebbe andato in tribunale e chi sarebbe stato con la minore. Tramite uno di questi SMS scrivevo " se la febbre scende la porto io da te dopo cena " alle 21:30 mandavo già la buonanotte ad entrambe. La domanda è questa ci sono gli estremi per fare un esposto all'albo per questo legale? È diffamazione o calunnia? Ho sempre adottato un tipo di approccio difensivo, per tutelare la bambina. Il cambiamento dell'accordo è stato chiesto perché per stare il più vicino possibile alla minore ho cambiato vita accorciando decisamente le distanze da lei che prima erano di circa 700km ora di 280km. Lotto da anni per fare il padre!! Grazie..