La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Diffusione esposto e lettera controparte
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Quest'estate degli inquilini in casa mia mi minacciarono di botte e ingiuriarono me e la mia famiglia (il sottoscritto con epiteti a sfondo sessuale), i fatti avvennero parzialmente in pubblico; a seguito dei fatti presentai un esposto. A distanza di mesi ora ricevo un lettera da parte della controparte che lascia intendere che io abbia organizzato il tutto o che abbia diffuso l'esposto (cosa non vera!) e che se continuerò a farlo provvederanno presso la magistratura. Cosa devo fare? Lo studio legale è penalmente responsabile per aver scritto una lettera del genere? Grazie.
Lo studio legale non c'entra niente, sono responsabili quelli che hanno dato il mandato all'avvocato di fare la lettera di diffida. In seguito del tuo esposto le autorità giudizairie hanno contattato le persone che ti hanno offeso, chiedendo delucidazioni, e loro in seguito si sono organizzzati per difendersi calunniandoti di aver organizzato tutto . Non deve far caso a quello che scrive loro legale e quello che dicono loro, se tu non hai fatto nulla di ciò, puoi considerare la lettera come un'altra intimidazione da parte loro, e non altro. Continui a fare i tuoi segnalazioni presso le autorità giudiziaria perchè se tu non hai fatto nulla di ciò ti accusano e non hai fatto nessuna divulgazione della tua segnalazione, se davvero non è vero, e se hai veramente ricevuto insulti, minacce intimidazioni e altri atteggiamenti come ingiurie etc., puoi continuare segnalare presso la autorità competenti ogni cosa che ritiene offensivo. Ricorda però che quando uno accusa qualcuno di un fatto illecito deve avere prove di dimostrare che è vero. L'altro che ti accusa di un un qaulcosa che sa che non è vero - rincorre a reato di calunnia ed è punibile abbastana severamente.