La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Disservizi operatore telefonico
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Buongiorno,

Vi contatto perché sto avendo continui problemi con il mio operatore e vorrei capire se prima di effettuare il cambio posso avere almeno un risarcimento per i disagi che mi sono stati recati.

Più volte negli ultimi 3 mesi mi sono ritrovato ad avere malfunzionamenti sulla rete dati che mi rendevano impossibile anche solo aprire finestre internet per ottenere informazioni sulla velocità di navigazione, quest'ultima era infatti così bassa, ma così bassa, da potersi considerare di fatto non disponibile.
Non ho mai mandato un reclamo tranne per il 7 aprile, quando questo problema mi ha creato seri disagi a livello lavorativo protraendosi per ben più di 2 giorni (il reclamo l'ho mandato l'11 aprile).
Nel reclamo chiedevo un indennizzo di 15 € in quanto secondo la loro carta del cliente per sospensione del servizio per cause amministrative spettava un indennizzo di 7.50 € al giorno, e ho valutato che il disagio creato, e le loro responsabilità (inutile dire che l'assistenza è stata meno che scadente) rientrassero in quella stessa casistica dato che di fatto il mio servizio è stato sospeso per 2 giorni.
Mi hanno risposto dopo più di un mese che per la mia problematica non spettava alcun indennizzo e mi hanno rimborsato (tramite bonus sul credito) una somma come "contentino" di 3 euro di loro arbitraria decisione. Inoltre la mail dalla quale mi hanno ricontattavo non dava possibilità di replica.

Ho tentato di usare il modulo "RiconciliaWeb" dell'AGCOM, ma non saprei quanto indennizzo richiedere dato che stando a quanto detto da loro la mia casistica non rientra in una sospensione amministrativa, e la loro carta del cliente non prevede indennizzi per malfunzionamenti del servizio.
C'è una qualche norma di legge che li prevede indipendentemente dalla presenza di questi sulla carta del cliente?

Inoltre vorrei rimandare un reclamo in quanto da fine febbraio hanno ultimato la disattivazione dei ripetitori 3G e non si sono curati di attivare il servizio VoLTE su tutti i dispositivi, da mesi accampano scuse dicendo che la responsabilità è dei produttori dei dispositivi, quando io invece ho verificato che il mio smartphone è abilitato ma manca l'abilitazione de parte dell'operatore. Sui loro forum sono ormai centinaia gli utenti che lamentano questa problematica e loro continuano a fornire risposte poco chiare, ripetitive, inutili e spesso false.
Per completezza specifico che il servizio VoLTE è un servizio che dà la possibilità di effettuare chiamate tramite rete LTE, senza questo, con la disattivazione dei ripetitori 3G, tutti i dispositivi non abilitati NON possono effettuare chiamate e contemporaneamente avere accesso ad internet, e questo è un grandissimo disagio per chi non ha la fibra a casa ma si connette tramite l’hotspot del dispositivo.

La loro informazione a riguardo è stata scadente, questa problematica non è stata segnalata, altrimenti molti utenti come me non sarebbero passati a questo operatore a ridosso di questo problema, inoltre sono giorni che la lista di dispositivi da loro abilitati non è più consultabile online.
Vorrei capire se mi spetta un risarcimento per questo disservizio, in modo da poter riformalizzare un reclamo completo ed eventualmente affidarmi all’AGCOM per tutte queste problematiche dopo una loro risposta non soddisfacente.

Ringrazio chiunque possa darmi una dritta.