La Legge per Tutti Forum

Versione completa: reversibilità figlia invalida coniugata.
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Salve a tutti, ho un quesito a cui pare neppure l'Inps sa dare risposta. Mia moglie invalida totale con accompagnamento percepiva quota di reversibilità in concomitanza con la madre. L'Inps ha deciso in modo unilaterale di toglierle questa quota dicendo che essendo sposata non gli spetta, mentre a me risulta che il matrimonio NON inficia tale diritto. So per certo che altri nelle stesse condizioni continuano a percepire quote di reversibilità. Qualcuno ha informazioni normative in merito? Grazie.
(21-03-2021, 22:34)Dott. MM Ha scritto: [ -> ]https://www.pensionioggi.it/notizie/fisc...-567567657

Quindi nella fattispecie devo dedurne che con un reddito coniugale di 21 mila € mia moglie ha diritto alla quota di reversibilità e che l'INPS ha commesso un errore?
(22-03-2021, 13:35)Dott. MM Ha scritto: [ -> ]https://silvestri-livorno.blogautore.rep...ibilita-2/

http://www.comune.torino.it/pass/informa...rsibilita/
Quanto lei scrive fa riferimento al coniuge del "dante causa" e non ai figli disabili totali che percepiscono quota parte della reversibilità. Nel sito sopra viene data risposta al quesito che ho posto se pur in tempi remoti, non mi pare però che ci siano state modifiche normative o no?
Lo faccia presente all'INPS (direzione provinciale competente) tramite lettera raccomandata di un avvocato.
(22-03-2021, 14:11)Dott. MM Ha scritto: [ -> ]Lo faccia presente all'INPS (direzione provinciale competente) tramite lettera raccomandata di un avvocato.

Grazie mille, non volevo arrivare a tanto ma ormai l'INPS fa orecchio da mercante da 3 mesi e credo che l'unica soluzione rimasta è proprio quella che Lei mi suggerisce, ma mi chiedo, possibile che a rimetterci deve sempre essere chi sta peggio? Ho persino il dubbio che le mensilità non percepite andranno a farsi friggere. ??
Le auguro di no!