La Legge per Tutti Forum

Versione completa: acquisto immobile con problemi strutturali
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
salve,
sono interessato ad un appartamento al primo e unico piano. Sotto,al piano stradale c'e' una trattoria.
entrambi gli enti sono attualmente in capo agli stessi proprietari.

l'ente in oggetto e' disabitato da decenni.
molti anni fa, il precedente gestore della trattoria ha fatto lavori di ampiamento, rimuovendo una parete portante (casa del 1880, pietra e travi).
il lavoro, evidentemente fatto in economia e senza il progetto approvato di un ingegnere, ha causato probabilmente in esecuzione, un leggero cedimento della muratura soprastante (una traslazione di circa 3/4 mm verso il basso e verso destra.
considerato che il lavoro e' stato eseguito circa 10/15 anni fa, potrei pensare che la staticita' non sia compromessa (a vista, vedo le travi di acciaio e quant'altro) ma ovviamente non ho competenza in merito.

l' agenzia propone di presentare una offerta condizionata ad una perizia favorevole di un ingegnere, gia' da loro contattato e pagato dai proprietari, e vincolarmi al rogito solo successivamente all' accatastamento della modifica (ora non risulta), che suppongo richieda il progetto, firma e responsabilita' dello stesso.

l' immobile mi interessa molto, ma non a qualsiasi costo e rischio. vi chiedo consiglio.
La proposta dell' agenzia e' corretta, o nasconde insidie per me?
In alternativa, c'e qualcosa di diverso che dovrei imporre?

Grazie,
Stefano.