La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Help Perdita di residenza - Residenza virtuale. Consigli?
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Salve a tutti, da circa 4 mesi per causa non mia mi sono dovuto trasferire dall' appartamento in cui risiedevo e dove avevo la residenza. Purtroppo non sto riuscendo a trovare un altro appartamento, poiché nessuno me lo affitta o è intenzionato a farlo. Per fortuna comunque sono riuscito a combinare per una stanza a nero, altrimenti mi trovavo proprio per strada. La persona che mi da la stanza non mi vuole dare la residenza. E' stata piuttosto chiara sul fatto. Non ne ha intenzione, io d' altronde però non posso nemmeno rimanere senza residenza. Per un po' l' ho lasciata la dov' era ma ora c'è il problema che giustamente la persona che prima mi affittava vuole togliermela. Come esco da questa situazione? Ho provato a parlare con il sindaco e gli assistenti sociali ed hanno fatto finta di niente sulla situazione. Purtroppo ho un lavoretto precario con cui gudagno poco meno di 500 euro al mese. Non ho avuto grandi possibilità di svoltare e ce la sto mettendo tutta pur di migliorare un po' la mia situazione. Ma questa problematica sta iniziando a rendermi la vita difficile.

Ho letto del fatto che io posso richiedere una residenza virtuale con specificato una via forfettaria. Eventualmente metterei la via dove risiedo senza specificare il civico. Mi sembra un buon compromesso. Come posso muovermi? Con chi parlare e cosa posso fare, se mi vengono sbattute delle porte in faccia? Queste persone che dovevano aiutarmi evidentemente sapevano ma non hanno mosso un dito. Da loro non ho saputo per niente della possibilità di avere una residenza virtuale. Sapreste darmi dei consigli? Se comunque vivo nello stesso comune dove nell' altra abitazione avevo la residenza, mi viene comunque tolta? Ribadisco è successo questo per difficoltà non provocata da me, non è colpa mia se nessuno vuole affittarmi regolarmente. Altrimenti sarei andato via serenamente spostando la residenza.

PS: Hanno usato la scusa dei parenti ma io Non posso e non voglio tornare da parenti. Ci hanno provato a rigirarmela con questa scusa ma non è possibile per via di alcuni trascorsi burrascosi. Inoltre per questo e per il fatto che sono anche loro in difficoltà, nessun parente è disposto a darmi appoggio e residenza.

Come me la sbroglio, consigli? A me serve la residenza perché l' anno prossimo devo rifare i documenti, per i miei diritti (sono assistito da un patrocinante per una causa con delle persone), per il lavoro (seppur precario), medico, etc.. Mi serve proprio! Ho provato anche la carta del comodato d'uso gratuito, nessuno che affitta stanze si mette a disposizione. Nemmeno le agenzie. Questo per farvi capire quanto è complicata la situazione!