La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Vendita appartamento non conforme
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Buongiorno, sono qui a chiedere un consiglio riguardo la vendita di un appartamento per il quale è già stato fatto il preliminare.
L'immobile in questione è stato da me ereditato anni fa e presenta delle difformità di cui alcune non sanabili.
Ho affidato la vendita ad un'agenzia che ha concluso velocemente nonostante le difformità planimetriche. L'acquirente è stato informato delle difformità presenti e nella controproposta che mi ha presentato viene specificato che "la parte promissaria acquirente è a conoscenza ed accetta senza avere nulla pretendere né ora né mai perso nessuno, che l'immobile oggetto della presente proposta irrevocabile di acquisto potrebbe non essere munito del certificato di abitabilità e/o agibilità, dispensando parte venditrice dal fornirlo produrlo qualora sia mancante, impegnandosi se mancante a reperirlo a propria cura e spese. Insieme a questo ho firmato un allegato col quale mi sono preso l'obbligo di rimuove "parte" degli abusi presenti, elencandoli, ovvero rimuovere una veranda con un bagno al suo interno, e "a riportare lo stato INTERNO dell'appartamento conforme alla planimetria".
L'agenzia per questa operazione mi ha prospettato una spesa irrisoria, un lavoro da nulla anche perchè il compratore intende rifare completamente l'appartamento, e quindi nella fretta, per concludere l'affare mi sono fidato e ho accetto la proposta facendo un cospicuo sconto al compratore.
Ora la data del rogito si avvicina e il geometra del compratore a sorpresa mi ha presentato un nuovo elenco dei lavori che dovrò effettuare oltre a quelli prospettati, con una certa arroganza facendomi notare che l'allegato da me firmato comunque non mi esime dal dover ripristinare per intero l'appartamento. Tra questi alcuni lavori riguardano l'esterno, infatti da planimetria, in origine, c'era la presenza di un bagno proprio sul terrazzino che quindi dovrò far ricostruire con una spesa ingente. A saperlo prima non avrei fatto sconti e il bagno esterno lo avrei portato in sanatoria, ora mi trovo con le mani legate e sto valutando se esiste un appiglio per far valere le mie ragioni.
Il foglio che ho firmato parla di ripristino delle stato interno dell'appartamento e non essendo un esperto in materia ho il dubbio/speranza che il bagno all'esterno possa non rientrare in questa richiesta, cosa ne pensate?