La Legge per Tutti Forum

Versione completa: Televisore usato per scopo pubblicitario
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Buongiorno a tutti chiedo una informazione del tipo amministrativo perche' sino adesso non sono riuscito a trovare nulla, spero che voi e gli amministratori di queto Utilissimo Sito possiate spiegarmi.

Un negozio situato nel nord Sardegna in cui si pubblicizza e vende materiale per telefonia mobile inclusi telefoni e accessori ha un grande televisore di marca nota un televisore a tutti gli effetti... scollegato da qualsiasi tipo d'impianto televisivo.
Il proprietario, mio conoscente, mi ha detto sotto mia incuriosita richiesta, come poteva far vedere delle pubblicita' inerenti alla sua tipologia di merce tramite dei video e una chiavetta usb inserita al televisore che ripeto non e' un Monitor tv ma un vero e proprio televisore con sintonizzatore interno e nelle mie informanzioni che ho potuto trovare in rete comunque questo tipo di apparecchiatuta rientra nel famoso amto e odiato Canone Rai che lui dice di non pagare perche un consulente, all'apertura del negozio, tramite una autocertificazione da lui firmata e consegnata all'ufficio tributi ( cosi lui dice ) per un pagamento annuale di circa 30 euro annue... praticamente va ad annullare la tassa di possesso, ovvero il canone rai che essendo in un luogo pubblico l'importo e' diverso da quello sociale/privato/appartamento.
Facciopresente che il tv il negozio in questione non ha impianto televisivo coasiale,digitale,parabola... praticamente il tv viene espressamente usato come monitor.

Chiedo cortesemnte se questa cosa e' possibile?, Se l'ufficio tributi comunque accetta questo tipo autoicertificazione con regolare tassa annua di 30 o piu' euro...
e se comunque questa cosa sia e fattibile a un eventuale controllo di ispettori RAi, insomma se fosse mai regolare una cosa del genere...

Chiedo questa informazione sia per una mia pesonale ricerca, sia per avvertire il mio conoscente che quello che ha fatto e che continua a fare non รจ corretto e quindi avvertirlo delle probabili conseguenze future...

Se qualcuno piu' esperto fosse a conoscenza di casi simili a quello che ho menzionato o comunque sia piu' informato di me le, sarei grato se contribuirebbe a spiegarmi se la procedura effettuata sia nel giusto o che sia una procedura truffaldina proposta dal consulente all'apertura del negozio.

Cordialmente vi saluto, Romano.


p.s.
e' il primo post che metto spero di averlo messo nel giusto canale.