La Legge per Tutti Forum

Versione completa: rinuncia eredità con beneficio inventario
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
venti anni fa firmai una fidejussione con una banca per la ditta nella quale ero socio. la banca reclamò il debito tre anni dopo. Ma essendo la ditta in difficoltà non si onorò il debito e la banca mise in mora me ed il mio socio. Dopo 16 anni di silenzio ricevo (2016) una lettera di una società che mi dice che la banca gli ha ceduto il credito e quindi io devo pagare loro. io non rispondo e intanto sono passati altri 2 anni senza alcun sollecito. vedremo come finirà. Intanto però non volendo minimamente coinvolgere moglie figlia e nipote ed eventualii altri parenti, ho detto loro che dopo la mia morte rinuncino all'eredita magari con beneficio di inventario. Io lascerò al massimo un auto vecchia, un esiguo conto bancario e un libretto postale cointestato con mia figlia dove mi accreditano la pensione. vivo con mia moglie (proprietaria della casa in separazione di beni). cosa devono fare gli eredi per non essere coinvolti e per non pregiudicare la loro condizione di rinunciatari? va bene comunicare all'inps il mio decesso e non toccare il mio conto. ma come vengono considerate e cosa fare con i miei oggetti, le carte di credito, vestiti, anelli e orologi? e il godimento dei mobili e suppellettili che sono in casa ?l