Sei un avvocato? Contattaci qui per avere gratis il profilo personalizzato e la possibilità di rispondere alle domande nel forum come professionista abilitato.

Falsificazione firma finanziamento congiunto
#1
Buonasera a tutti!
Premetto che l'oggetto della discussione sono io, cioè il reo.

Esattamente 10 anni fa, con la mia compagna e convivente, chiedemmo ad una finanziaria 25mila euro, io come richiedente e lei come garante.
Lavorando in stagione estiva a circa 200 km di distanza, mi chiese di apporre la firma nella sua parte da compilare (evidenzio: lo chiese lei), e quindi facemmo appoggiare il finanziamento ad un conto cointestato aperto appositamente.

I problemi: dopo 10 anni di problemi economici e di forti depressioni della mia compagna (ora ex), la finanziaria ci ha portati in giudizio con un pignoramento di 1/5 della sua busta.
LA mia ex, che, evidenzio, nel frattempo era andata incontro a problemi depressivi, mi ha contestato che quella firma non era la sua e che non ricorda di avermi mai detto di metterla. Dopo infiniti tentativi di farla ragionare, ha commissionato un avvocato, che mi chiede euro 30mila di danni, ovvero l'importo del debito in pignoramento in busta.

Ho fatto la ricerca dei movimenti di 10 anni fà e sono usciti fuori i suoi movimenti, uno tra i quali, un bonifico da 15 mila euro fatto coi soldi della finanziaria verso il suo conto privato.

DOmanda: ho speranze di sgravare le mie responsabilità in qualche maniera? quei 15mila euro presi da lei possono dimostrare di essere lei la principale beneficiaria della finanziaria e quindi annullare la sua richiesta di risarcimento danni?

Grazie per qualunque parere, autorevole o di conforto, so di aver sbagliato, ma completamente in buona fede, e ispirato proprio da colei che ora mi accusa.
Cita messaggio


Vai al forum: