Sei un avvocato? Contattaci qui per avere gratis il profilo personalizzato e la possibilità di rispondere alle domande nel forum come professionista abilitato.

Esami differenziati e numero membri della commissione
#1
Salve a tutti, sono uno studente universitario, oltre che lavoratore, e in questi giorni sto avendo a che fare con gli esami a distanza e in particolare ho avuto a che fare con un esame che mi è sembrato poco attendibile dal punto di vista legale oltre che umano.

Spiego meglio la mia situazione.

Il professore in questione ha strutturato la prova in due parti, la prima parte formata da un quiz. Poco prima di iniziare il quiz ha dichiarato che il tempo per il quiz era sottostimato di proposito per non dare modo a nessuno di poterlo terminare in tempo.
La seconda parte è formata da un orale dove il 95% delle domande che il professore propone agli alunni non sono inerenti al corso.

Non contento del voto ricevuto ho deciso di rifiutarlo e nel momento in cui ho comunicato questa mia decisone al professore mi ha "minacciato" dicendo che molto probabilmente non mi farà superare più l'esame perchè ormai conosce la mia matricola oltre che la mia faccia e che inoltre, per chi rifiuta o viene bocciato c'è un trattamento speciale ai successivi esami, cioè mentre tutti sostengono un quiz di 20 minuti (ricordando che sono sottostimati volontariamente) quelli bocciati o che hanno rifiutato devono sostenere un esame di 50 minuti e l'orale con lui che "si ricorda di noi e della nostre matricole".

Mi chiedevo quindi se fosse effettivamente possibile riservare un trattamento speciale solo per chi decide di non accettare il voto o chi viene bocciato. Non è una forma di discriminazione sociale?

Inoltre un altro dubbio è sui membri di commissione, il suo esame è sostenuto solo da lui, senza altri membri in commissione, mentre qualsiasi altro esame ha almeno 3 membri in commissione che saranno poi presenti all'esame. Mi chiedo quindi se ci sia un numero minimo, regolamentato da qualche legge, di membri presenti in commissione per far si che l'esame sia legamente valido.

Vorrei premettere che non sono lo studente lamentoso che non vede l'ora di trovare un pretesto per attaccare un professore però questo specifico caso mi ha davvero fatto arrabbiare poichè gli argomenti del corso sono gli stessi sulla quale lavoro da anni(sono un software developer prima di essere uno studente) e quindi trovo inammissibile il fatto che io mi debba accontentare di un voto che non mi piace solo perchè lui fa le regole.

Ho già provato a parlare con dei responsabili del consiglio degli studenti però mi hanno detto che ci provano da anni e non sono mai riusciti ad averla vinta contro questo professore.

Grazie, spero in una risposta. Buon weekend.
Cita messaggio


Vai al forum: