rogito di compravendita immobiliare
#1
buongiorno. devo comprare una casa dove ho firmato, il 30/9/2018, un compromesso e versato 30000,00 euro di caparra al proprietario venditore dell'immobile. Il termine del rogito di compravendita finale è stato indicato entro il 30/6/2019, in quanto all'epoca di settembre 18, lo scrivente non aveva ancora venduto il suo appartemtno di proprietà. Orbene, ho venduto con rogito il mio appartamento di proprietà il 31 gennaio u.s. e la banca dove ho richiesto il mutuo è pronta ad erogare la somma necessaria per acquisto nuovo appartamento, ma il proprietario dell'immobile non vuole rogitare prima di metà marzo in quanto ha in corso un interpello con l'Agenzia delle Entrate per una eventuale plusvalenza derivante dalla vendita. Lo scrivente ha fatto sapere al proprietario che se non si rogita entro il 28 febbraio 2019, la banca alzerà di 0,15 lo spread su mutuo con un aggravio di circa 4800,00 euro sull'importo totale del mutuo stesso. Cosa posso fare per costringere il prorpietario a rogitare entro febbraio, dato che la mediazione orale NON ha avuto buon fine? Il proprietrio mi ha detto che è "disponibile" a rogitare dal 11 marzo in po in quanto entro il 28 febbraio 19 dovrebbe arrivare la risposta all'interpello dell'Agenzia delle Entrate. Cosa posso fare? Grazie
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)