Sei un avvocato? Contattaci qui per avere gratis il profilo personalizzato e la possibilità di rispondere alle domande nel forum come professionista abilitato.

Il trentesimo anniversario della legge Antitrust
#1
Ieri è stato il trentesimo anniversario della legge Antitrust, la legge 287 del 10 ottobre 1990 appunto, che-come ci ricorda il settimanale "Affari e Finanza" in un bell'articolo apparso nel numero allegato a "La Repubblica" di lunedì scorso, a firma di Giovanni Pons- fu il frutto di tre anni di accesa discussione tra il disegno di legge di iniziativa del senatore Guido Rossi e il disegno di legge promosso dall'onorevole Adolfo Battaglia, allora ministro dell'Industria del governo Andreotti. Il dibattito parlamentare dell'epoca permise di trovare un punto di incontro tra le diverse visioni dei due progetti di legge: quella più "liberista" di Battaglia, che vedeva la normativa sulla concorrenza come lo strumento di un processo di liberalizzazione dell'economia, a quel tempo soffocata dall'intervento pubblico; e quella più "socialista" di Rossi, che insisteva invece sulla necessità di una legge in grado di limitare la concentrazione del potere economico, e, attraverso di essa, un modo per disciplinare interessi finanziari e industriali. Ne nacque una legge fortemente integrata con la disciplina europea-già prevista dal Trattato di Roma del 1957, mentre lo Sherman Anti Trust Act americano risale al 1890-ma con una sua autonomia di pensiero frutto appunto di spinte diverse che riflettevano l'evoluzione dell'economia e della finanza. Gli eventi successivi al 1990 confermarono la potenza innovativa di quella legge: il governo Amato sancì la trasformazione degli enti pubblici in Spa, provvedimento che calò i principali colossi pubblici dell'epoca, Iri, Eni, Ina, Enel, le banche di interesse nazionale, nell'arena della concorrenza privata, dove non potranno più attingere all'aiuto di Stato. Fu il primo passo verso la grande stagione delle privatizzazioni degli anni 90, incluse le infrastrutture monopolistiche di Telecom e Autostrade (di cui oggi si discute molto).
Cita messaggio


Vai al forum: